Scrivi il tuo contributo 2018-04-10T14:55:17+00:00

iltuopuntodivista.sm è il luogo creato appositamente per favorire il dialogo e l’ascolto con gli operatori della filiera turistica di San Marino. Tutti i cittadini possono esprimere il proprio pensiero sui temi sotto riportati, fornendo suggerimenti ed idee per migliorare la gestione del turismo.

Lascia il tuo contributo

Come puoi vedere, i temi di discussione/riflessione sono molti, e di certo non possono dirsi esaustivi dell’intero sistema economico, che fa riferimento – in maniera diretta ed indiretta – al turismo. In questa pagina ti offriamo la possibilità di dire il tuo punto di vista sulle tematiche sopra enunciate in maniera sintetica, proprio per lasciarti libera espressione. Puoi scegliere di dare indicazioni solo su un tema o su più tematiche, come meglio preferisci. Dal sistema delle mobilità interna ed esterna (come si raggiunge San Marino e come si circola al suo interno) sino alle opzioni motivazionali di visita (siano esse il sistema culturale, di intrattenimento o gli eventi), dall’offerta ricettiva, ristorativa e del commercio sino all’accoglienza agli ospiti, tutti questi fattori incidono sempre di più sul successo turistico di San Marino, come anche le azioni promozionali, la valorizzazione dell’identità e della storia e, perché no, la realizzazione di nuovi progetti ed interventi anche estremamente innovativi. Su tutti questi temi ti invitiamo ad esprimere il tuo punto di vista.

Raggiungibilità
Si può ipotizzare, dal tuo punto di vista, un sistema di mobilità che permetta a tutti – residenti, escursionisti, ospiti – di giungere a San Marino in maniera più facile e comoda? Cosa serve, secondo te?
 
Viabilità interna
Nei momenti di grande affluenza una località turistica deve offrire nuovi servizi per facilitare la mobilità degli ospiti. Come miglioreresti i collegamenti interni alla Repubblica e la gestione/localizzazione dei parcheggi?
 
Commercio
La Repubblica è conosciuta/riconosciuta per la sua ampia offerta commerciale: dal tuo punto di vista, può essere migliorato il sistema del commercio? Se sì, attraverso quali azioni?
 
Sistema culturale
I fattori culturali possono diventare attrattori straordinari anche per San Marino, in maniera ancora maggiore di quanto non siano oggi. Quali sono i punti critici dell’attuale offerta e su cosa, dal tuo punto di vista, occorre puntare?
 
Socializzazione
I luoghi di socializzazione sono, in tutte le città turistiche, elementi di animazione ed intrattenimento. Siano essi all’aperto o in zone coperte, creano aggregazione e generano flussi di visitatori. Qual è la tua idea in merito?
 
Ospitalità
L’offerta ricettiva della Repubblica mette a disposizione del mercato turistico 1.417 posti letto alberghieri, 200 piazzole plein air e 297 posti letto in residenze, B&B, etc. Dal tuo punto di vista, è un’offerta adeguata alle esigenze dei mercati?
 
Ristorazione
La ristorazione, a San Marino, è ampia e diversificata. Dal tuo punto di vista, si può puntare ad un ulteriore passo in avanti? Se tu fossi un ristoratore, cosa vorresti fare in più di quello che già fai?
 
Promozione
L’attività promozionale è fondamentale per aumentare l’appeal del territorio – e gli ospiti – dal punto di vista turistico. Se tu potessi dare avvio ad una sola azione strategica, cosa indicheresti come priorità assoluta? (azione, mercato, target)
 
Wellness
Il benessere delle persone è una tematica che, sempre di più, si collega con le motivazioni turistiche. Dal tuo punto di vista, serve investire in questa direzione e, se sì, come?
 
Intrattenimento
Uno degli elementi più critici – secondo una molteplicità di operatori e di ospiti – è la mancanza di intrattenimento serale, facendo riferimento al centro storico. Sei d’accordo? Se sì, cosa faresti per vivacizzare e rendere attrattivo il centro anche di sera?
 
Accoglienza
Siamo tutti ospitali, o forse serve fare quel “qualcosa in più” per rendere gli ospiti ancora più soddisfatti? Dal tuo punto di vista, cosa si può fare in più per offrire un sistema di accoglienza davvero memorabile?
 
Eventi
Gli eventi creano valore e flussi turistici, ma richiedono impegno ed investimenti. Dal tuo punto di vista, a quali eventi/tematiche/periodi di attuazione serve dare priorità? Quali i possibili nuovi appuntamenti? Si può pensare ad una “contribuzione” da parte dei privati?
 
Innovazione
Se parliamo di innovazione, cosa serve fare – dal tuo punto di vista – per migliorare l’offerta turistica di San Marino? Se tu potessi scegliere tre nuovi investimenti, su quali prodotti/servizi innovativi punteresti per attirare nuovi turisti?
 
Sinergia pubblico-privato
Per lo sviluppo turistico del territorio è necessaria la collaborazione di tutti, sia per quanto riguarda la programmazione sia per gli investimenti. Dal tuo punto di vista, se e come si possono creare sinergie con commercianti, albergatori, ristoratori, etc.?
 
Valori identitari
San Marino è identificata come la “terra della libertà”: dal tuo punto di vista, questo rappresenta un valore vero per lo sviluppo turistico? Sapresti indicarci altri valori che caratterizzano l’identità della Repubblica?
 
Ambiente e cultura
Quali sono, dal tuo punto di vista, i fattori naturalistici sui quali lavorare avendo come finalità lo sviluppo turistico? Come integrare questi elementi con la pratica sportiva/attiva?

Alcuni contributi ricevuti

Mancano attrattori stabili per destagionalizzare: benessere (spa, cura della persona), intrattenimento (gambling, spettacoli entertainment), mostre scambio, politiche di distretto

G., Wellness, Intrattenimento

Nel breve termine è necessario un collegamento più frequente con l’Aeroporto di Bologna e aumentare le corse bus Rimini-San Marino, specialmente negli orari serali. Altro intervento potrebbe essere incentivare i taxi (mediante incentivi su benzina, tazze e contributi) al fine di aumentare il numero e abbassare le tariffe (oggi c’è poco mercato) Nel medio/lungo termine sarebbe fondamentale creare un collegamento più veloce con Rimini, alternativo alla superstrada.

E., Raggiungibilità

Credo che san marino debba riconvertire la sua formula dell’intrattenimento, attualmente inesistente per la sera. Serve sviluppare e sostenere nuove formule di insediamento di locali divario genere, soprattutto per i giovani ed in centro storico.

F., Intrattenimento

San Marino ha un patrimonio naturalistico da tutelare, preservare e mantenere, patrimonio immenso ed importante; sarebbe interessante poter collegare tutti e 9 i castelli attraverso percorsi di tipo naturalistico, poi promuoverli internamente ed esternamente. Credo fermamente da Sammarinese che non si può più concentrare il Turismo solo in Città Centro Storico, ma andrebbero valorizzati tutti e 9 i Castelli, poter far conoscere la storia di tutti i Castelli e poter quindi decentrare il turismo e alimentare un Turismo Green, un turismo diverso ma che negli ultimi anni è nettamente in crescita in tutto il mondo. Ampliare quindi i percorsi, sentieri, rimettere mano alla cartina dei sentieri (I Sentieri della Repubblica di San Marino), aggiornarla, promuoverla e utilizzarla per promuovere il turismo naturalistico, ampliare gli itinerari cicloturistici e ciclabili. Creare zone all’aria aperta con attrezzi ginnici per allenarsi, aumentare i percorsi cuore e vita già presenti in vari Castelli (tabelle esercizi e esercizi per il cuore)ampliare panchine e tabelle per esercizi mnemonici mente per i più anziani, ripristinare i giochini nei parchi pubblici e aumentare anche i giochini inclusivi per i diversamente abili.

S., Ambiente e cultura

Gli eventi non sono mai troppi, soprattutto devono essere spalmati nel tempo e non si devono accavallare. Se ben gestiti, potrebbero essere coinvolti anche i privati

A., Eventi

La collaborazione è un valore imprescindibile. A San Marino manca quasi completamente perché le varie categorie del comparto turistico sono spesso in lotta tra loro per difendere i loro piccoli privilegi senza avere una visione collettiva del famoso “sistema paese”. In questo contesto, uno dei compiti principali della Segreteria al Turismo/Ufficio del Turismo sarebbe proprio quello di mediare le posizioni di tutte le categorie favorendo il dialogo. Servirebbe un ufficio preposto che periodicamente organizzasse tavoli di confronto per permettere alle categorie di condividere idee, posizioni e richieste in presenza di un “arbitro” capace di mediare le rispettive posizioni.
La stessa cosa dovrebbe avvenire nei rapporti tra pubblico e privato. Ultimamente sono stati organizzati degli incontri ma solo per comunicare decisioni già prese o linee programmatiche già ben definite. Non è quello a cui mi riferisco. Il rapporto tra pubblico e privato dovrebbe essere più snello e veloce in un contesto dove ci siano più teste che danno il loro contributo e non una testa che decide e tante braccia che eseguono. Il confronto dovrebbe essere costante, almeno un incontro a settimana, per parlare di progetti e proposte riferite all’anno successivo e non con un preavviso di pochi mesi/giorni.

S., Sinergia Pubblico-Privato

Bisogna migliorare i negozi del centro storico e rendere più vivo il centro durante la sera

J., Commercio, Intrattenimento

L’accoglienza non si inventa. La scorsa estate in un negozio del centro storico ho letto un cartello che più o meno recitava: “se non avete voglia di acquistare è meglio se non entrate”

A., Accoglienza

Le sinergie pubblico-privato sono doverose per poter affrontare le sfide del mercato e i tanti attori (destinazioni) presenti

D., Sinergia Pubblico-Privato

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi